Riaprono i CUP a Bologna e nei comuni dell’area metropolitana

pubblicato il 05/08/2020 14:50
Un piano in tre mosse

Hanno riaperto al pubblico i primi 17 punti CUP dell’Azienda Usl di Bologna, dopo il blocco delle attività in presenza dovuto alla pandemia da Coronavirus. Si tratta della prima fase del piano di riapertura complessiva di tutti gli sportelli CUP, prevista per il 14 settembre.

Questi gli sportelli CUP che hanno ripreso oggi la piena attività, a Bologna.

  • Casa della Salute Navile (7.30 -17.30 dal lunedì al venerdì, sabato dalle 7.30 alle 11.45)
  • Ospedale Maggiore (7.30 -17.30 dal lunedì al venerdì, sabato dalle 7.30 alle 11.45)
  • Poliambulatorio Mengoli (7.30 - 12.30 dal lunedì al venerdì, sabato dalle 7.30 alle 11.45).

Presso tutti questi sportelli è possibile accedere sia liberamente che su appuntamento per effettuare tutte le operazioni erogate ordinariamente dal servizio.

 


Per quanto riguarda, invece, l’area metropolitana, sono attivi gli sportelli CUP di
•    Bentivoglio (9 - 12.30 dal lunedì al venerdì, sabato dalle 9 alle 12 )
•    Castel Maggiore (9 - 12.30 dal lunedì al venerdì, sabato dalle 9 alle 12)
•    San Pietro in Casale  (7.15 - 12.30 dal lunedì  al venerdì, sabato dalle 9 alle 12)
•    Budrio ( 7.15 - 12.30 dal lunedì al venerdì, sabato dalle 7.15 alle 12)
•    Baricella (9 - 12.30 il lunedì ,mercoledì e venerdì, sabato dalle 9 alle 12)
•    San Lazzaro di Savena (7.30 -12.30 dal lunedì al venerdì, sabato 7.30-11.45)
•    Loiano (7.30 -12.30 il lunedì, mercoledì e venerdì)
•    Casalecchio di Reno (7.15 -12.30 dal lunedì al venerdì, sabato dalle 7.15 alle 12)
•    Bazzano (7.15 -12.30 dal lunedì al venerdì, sabato dalle 7.15 alle 12)
•    Zola Predosa (9 -12.30 dal lunedì al venerdì, sabato dalle 9 alle 12)
•    San Giovanni in Persiceto (9 -12.30 dal lunedì al venerdì, sabato dalle 9 alle 12.30)
•    Crevalcore (9 – 12 dal lunedì al venerdì, sabato dalle 9 alle 12)
•    Vergato (7.30 - 12.30 dal lunedì al venerdì)
•    Porretta Terme( 9 -12.30 dal lunedì al venerdì)

Presso tutti questi sportelli è possibile accedere sia liberamente che su appuntamento per effettuare tutte le operazioni erogate ordinariamente dal servizio.

Per garantire la massima sicurezza ai cittadini e agli operatori CUP è stato necessario rimodulare gli spazi di attesa, secondo le vigenti norme sul distanziamento sociale.