Il Distretto dell'Appennino Bolognese, nuova denominazione del Distretto di Porretta Terme

Del Distretto dell'Appennino Bolognese fanno parte 12 Comuni: Alto Reno Terme, Camugnano, Castel d'Aiano, Castel di Casio, Castiglione dei Pepoli, Gaggio Montano, Grizzana Morandi, Lizzano in Belvedere, Marzabotto, Monzuno, San Benedetto Val di Sambro e Vergato.

Alto Reno Terme, 7 novembre 2016 - Il Distretto di Porretta Terme cambia nome e diventa Distretto dell'Appennino Bolognese. Il cambio di denominazione è ufficiale dopo la presa d’atto da parte dell’Assessore regionale alle Politiche per la salute, Sergio Venturi, che fa seguito al passaggio della comunicazione della modifica in Conferenza Territoriale Sociale e Sanitaria di Bologna lo scorso 4 agosto.

Del Distretto fanno parte 12 Comuni: Alto Reno Terme, Camugnano, Castel d'Aiano, Castel di Casio, Castiglione dei Pepoli, Gaggio Montano, Grizzana Morandi, Lizzano in Belvedere, Marzabotto, Monzuno, San Benedetto Val di Sambro e Vergato.

Sono 57.156 i residenti nel territorio del Distretto, 26.339 le famiglie (con 10.380 nuclei con un solo componente, il 40,6% di tutte le famiglie, un dato secondo solo a quello di Bologna, che si attesta al 50,8%). Il territorio registra la più bassa densità abitativa dell’area metropolitana, e si caratterizza per l’anzianità della popolazione che vi risiede (il 24,3% ha più di 65 anni, percentuale di poco al di sopra della media dell’area metropolitana) e l’elevata presenza di stranieri, con le nazionalità rumena e marocchina maggiormente rappresentate (circa il 60% della popolazione immigrata).