Quartiere San Donato-San Vitale

La rete dei servizi risponde ai bisogni della  popolazione residente nel quartiere, pari a 65.721 cittadini, di cui 34.548 femmine (53%). Gli ultra 75enni sono 9,452 pari al 14% della popolazione. Da segnalare ben 5.143 anziani con più di 75 anni che risultano anagraficamente soli. Gli stranieri residenti sono 10.966, pari al 16,7% della popolazione.

Le strutture

La sede principale della Casa della Salute San Vitale - San Donato  è in via Beroaldo (presso l’ex Poliambulatorio Chersich). Le altre strutture pubbliche che la compongono sono il Poliambulatorio Mengoli, il Poliambulatorio Pilastro e il Poliambulatorio Zanolini. Nel quartiere insiste l’Azienda Ospedaliera-Universitaria Sant’Orsola-Malpighi.

Oltre  al  set  minimo previsto per le Case della Salute, nell’ambito delle strutture pubbliche sono oggi presenti i seguenti servizi: Continuità  Assistenziale (Guardia Medica Bologna Est), Radiologia, Psicologia di base, USSI Disabili Adulti, Servizio di angiologia, Centro per le donne straniere.

Medici di medicina generale e pediatri di libera scelta

Alla CdS afferiscono 4 nuclei di Cure Primarie: NCP 15, S.Donato 1; NCP 16, S.Donato 2, NCP 17, S. Vitale 1, NCP 18, S.Vitale 2, che garantiscono l’Assistenza Primaria con 55 MMG e 9 PLS.

Rete delle farmacie e dell’accesso ai servizi

L’assistenza farmaceutica è  assicurata  da 18  farmacie  distribuite  sul  territorio. Di queste, 16 offrono il servizio CUP e,  insieme ai 2 punti CUP (di via Beroaldo e via Mengoli) concorrono al sistema di accesso alle prestazioni sanitarie.

Integrazione socio-sanitaria e partecipazione

La relazione con il sociale avviene attraverso lo sportello sociale del quartiere e le apposite  ETI e UVM. Nel quartiere è presente una forte rete di Associazioni di volontariato con molte delle quali sono attivi rapporti con i servizi del Quartiere (vai alla pagina dedicata) e dell’Azienda USL (vai alla pagina di Bologna Solidale).