Consultazione elettorale 26 maggio 2019 - Certificazioni per gli elettori

Informazioni utili per i cittadini residenti nel Distretto Pianura Est: dove rivolgersi per certificati di impedimento fisico all'espressione autonoma del voto, per l'accompagnamento in cabina da parte di un accompagnatore liberamente scelto o attestati di capacità di deambulazione gravemente ridotta, per l'accesso a sedi di voto prive di barriere architettoniche

I certificati di impedimento fisico all'espressione autonoma del voto,  per l'accompagnamento in cabina da parte di un accompagnatore liberamente scelto,  o attestati di capacità di deambulazione gravemente ridotta, per l'accesso a sedi di voto prive di barriere architettoniche, vengono rilasciati gratuitamente da un medico dell’Azienda AUSL.

Nel Distretto Pianura Est le visite per il rilascio dei certificati e degli attestati, si svolgeranno da lunedì 20 maggio a venerdì 24 maggio, dalle ore 12.30 alle ore 13.00 senza necessità di prenotazione nelle sedi seguenti:

  • lunedì 20 maggio 2019 - Budrio,  Casa della Salute, Via Benni 44 – Tel. 051/809882
  • mercoledì 22 maggio 2019 – Castel Maggiore, Poliambulatorio, Piazza 2 Agosto 2 – Tel. 051/4192409
  • venerdì 24 maggio 2019 - Baricella, Poliambulatorio, Via Europa, 15 – Tel. 051/6622307

Domenica 26 maggio 2019, personale medico dell’Unità Operativa di Medicina Legale sarà presente presso:

  • Ospedale di Bentivoglio, Via Marconi 35 - dalle ore 8 alle 10 - Tel.   051/6644111
  • Casa della Salute di Budrio, Via Benni 44 - dalle ore 10.30 alle 12.30 - Tel.  051/809111

Per richiedere il certificato è sufficiente presentare la documentazione medica, un documento di identità e il certificato elettorale.

Si ricorda che la Legge 5 febbraio 2003, n. 17 prevede la possibilità, per gli elettori fisicamente impediti ad esprimere autonomamente il voto a causa di infermità permanente, di presentare una richiesta al Comune di iscrizione nelle liste elettorali tendente ad ottenere l’annotazione permanente del diritto di voto assistito sulla tessera elettorale, al fine di evitare di doversi munire di volta in volta, in occasione di ogni consultazione, dell’apposito certificato medico.