Essere giovani caregiver

Giovedì 16 maggio alle 17.15 alla Casa della Salute di San Pietro in Casale e Galliera il percorso partecipativo “Comunità, benessere e genere: Case della Salute in Evoluzione” si apre alla cittadinanza per coinvolgere tutti gli attori del territorio in una riflessione sui giovani e giovanissimi “caregiver”

Sono tanti i giovani e giovanissimi che sul nostro territorio si trovano a prendersi cura, in qualche misura, di alcuni dei loro familiari come fratelli o sorelle con disabilità, genitori o nonni con un carico non sempre semplice da gestire. La Casa della Salute ha attivato un’azione, parte del percorso partecipativo “Comunità, benessere e genere: Case della Salute in evoluzione”, per intercettare questi bimbi e ragazzi sul territorio e comprenderne le necessità: l’Azienda Usl invita ora tutta la cittadinanza a partecipare a una riflessione condivisa su questo tema, immaginando insieme delle risposte di comunità.

Giovedì 16 maggio alle 17.15 nella sala riunioni davanti alla Casa della Salute di San Pietro in Casale e Galliera (via Asia 61) a San Pietro in Casale  tutti i cittadini e le associazioni del territorio sono infatti invitati a partecipare all’incontro “Essere Giovani caregiver”  che sarà un’occasione per parlare di questo tema con gli esperti dell’Azienda, scoprire il lavoro avviato con le scuole del Comune e partecipare a un’attività dedicata che avrà la finalità di mettere le basi per una rete di comunità a sostegno di questi giovanissimi. Non mancherà un piccolo ristoro.

L’incontro fa parte del percorso partecipativo “Comunità, benessere e genere: Case della Salute in Evoluzione” lanciato dall’Azienda Ausl di Bologna e cofinanziato dalla Regione Emilia Romagna attraverso il Bando Partecipazione 2018  e che sta coinvolgendo, accanto alla Casa della Salute di di San Pietro in Casale-Galliera, le Case di Vergato e di San Donato-San Vitale a Bologna, chiamando a raccolta comunità professionali, società civile e cittadinanza che abita i territorio delle tre strutture per raccogliere visioni e bisogni utili a migliorare la dimensione e le potenzialità di comunità della Casa della Salute e indagare in maniera partecipata le diseguaglianze di accesso ai servizi dell’Azienda.

Sul territorio di San Pietro in Casale il progetto si è inserito in un filone di lavoro innovativo e già oggetto dell’interesse dei servizi del territorio: i giovani caregiver, ragazzi o a volte anche bambini che per parte delle loro giornate, o in alcuni casi a tempo pieno, si trovano a prendersi cura di fratelli o sorelle, genitori, nonni. Gli assistiti di questi giovani e giovanissimi (si parla di soggetti anche dai 5 o 6 anni in su) possono essere disabili, o magari soggetti affetti da determinate patologie, persone con dipendenza ma anche magari un padre e o una madre con una padronanza dell’Italiano scarsa e a cui il bimbo o ragazzo si trova a fare da interprete e mediatore. Una “condizione”, quella di giovane caregiver, che non è una patologia ma che può beneficiare di sollievo quando la comunità si attiva attorno a lui.  Per questo è  a tutta la cittadinanza e al mondo associativo che si rivolge l’invito a partecipare all’incontro.

In un mondo che cambia rapidissimo, in una società che ogni giorno affronta, vive e cerca di risolvere l’integrazione intergenerazionale e interculturale tanto nel mondo del lavoro, quanto in quello scolastico e religioso, il compito dei servizi sanitari e sociosanitari è sostenere e facilitare tutti coloro che rischiano di rimanere indietro per problemi di salute, per il carico assistenziale che devono affrontare, per le difficoltà di comprensione e di accesso al linguaggio e alle strutture. Nasce da queste riflessioni questo percorso che l’azienda coordina anche nel suo sviluppo in maniera partecipata, attraverso l’istituzione di un Tavolo di Negoziazione, un’assemblea mista di referenti aziendali e di rappresentati di associazioni ed enti dei territori che sta accompagnando l’azienda nella gestione e monitoraggio del progetto, condividendo passaggi e scelte strategiche.

Link