Auto Mutuo Aiuto. Un approfondimento

Il concetto di Auto Mutuo Aiuto presuppone l’assunzione di responsabilità personale sulla propria condizione di disagio, il bisogno di superare isolamento, considerare ogni persona come portatrice di sofferenza ma anche di risorse, ognuno come il massimo esperto del proprio disagio, l’ascolto dell’altro come metodologia fondamentale dei gruppi, l’obiettivo di cambiare sé stessi più che le strutture esterne.

L’Auto Mutuo Aiuto è un fenomeno in crescita sia in Italia che in altri Paesi, come tutti i movimenti di larga diffusione non è facile capirne l’origine.

E’ incoraggiante constatare quanto il diffondersi di queste esperienze porta una ripresa della speranza e della motivazione a mettersi in gioco personalmente. Porta altresì ad un importante cambiamento culturale, spostando il baricentro dell’attenzione dalla “malattia” alla prevenzione, considerando la persona sofferente capace di progetti e di iniziativa.

Il termine Auto Mutuo Aiuto rischia di essere frainteso e riferito a realtà associative e a forme di volontariato piuttosto diverse fra loro. E’ bene precisare che, il concetto di Auto Mutuo Aiuto presuppone l’assunzione di responsabilità personale sulla propria condizione di disagio, il bisogno di superare isolamento, considerare ogni persona come portatrice di sofferenza ma anche di risorse, ognuno come il massimo esperto del proprio disagio, l’ascolto dell’altro come metodologia fondamentale dei gruppi, l’obiettivo di cambiare sé stessi più che le strutture esterne.

L’Auto Mutuo Aiuto esprime alcuni bisogni che le persone segnate da esperienze difficili sentono profondamente. Il bisogno di essere ascoltati e accolti senza giudizi, quello di vedere riconosciuta la propria esperienza come risorsa e conoscenza e non solo come malattia da curare; quello di uscire dall’isolamento e dalla vergogna; quello di trovare altre persone con cui condividere aspetti della propria vita; quello di riprendere in mano la propria condizione, superando una posizione prevalentemente passiva e assistenziale.

Alla luce dell’esperienza maturata si può affermare che il diffondersi della cultura alla mutualità porta un riscontro positivo per chi frequenta i gruppi, tanto da avere un valore terapeutico e di miglioramento della qualità di vita e delle relazioni interpersonali non solo per gli interessati ma anche per i loro familiari e l’ambiente circostante.