Agopuntura

Che cos'è e come agisce sul dolore

Agopuntura

È una metodica terapeutica che consiste nella infissione di un certo numero di sottilissimi aghi metallici in determinati punti cutanei e nella stimolazione, praticamente indolore, delle zone interessate.

Agisce attivando meccanismi nervosi e bio-umorali (endorfine, serotonina, ormoni, ecc.) per riequilibrare quelle funzioni alterate dell’organismo che stanno alla base della malattia.

L’Agopuntura non si limita a eliminare il sintomo, ma, proprio perché agisce sui meccanismi alterati dell’organismo, produce, nei campi che le competono, una autentica azione curativa. Non rientrano nei campi di applicazione tutte le patologie infettive e quelle di pertinenza chirurgica.

Normalmente la cadenza delle sedute è settimanale; in ogni caso spetta al Medico Agopuntore valutare il ritmo e la frequenza delle sedute in funzione sia della patologia del paziente sia delle capacità reattive del suo organismo. Accade spesso che il paziente affronti un ciclo di sedute di Agopuntura nel corso di un trattamento farmacologico; è indispensabile informare il proprio Medico Agopuntore relativamente ai farmaci assunti ed in ogni modo non si deve sospendere alcuna terapia farmacologica senza il consenso del proprio Medico di Famiglia o del Medico Specialista prescrittore.

Gli aghi che il Medico Agopuntore impiega nella sua pratica quotidiana sono regolarmente sterilizzati. Il che garantisce l’assoluta distruzione di qualsiasi agente infettante. È dunque da escludere ogni eventualità di contagio.

Agopuntura e dolore

Tra le diverse opzioni terapeutiche l’Agopuntura è certamente una scelta completa ed efficace. Le cefalee e le lombalgie ma anche altre patologie muscolo-scheletriche possono trarre beneficio da questo antico Sistema Medico. Il trattamento con aghi è in grado di agire sulle cause stesse dei processi patologici attraverso una importante azione antinfiammatoria, una riduzione delle contratture muscolari e della tensione emotiva migliorando di fatto la qualità della vita della maggior parte dei pazienti. L’effetto sulla modulazione del Sistema Nervoso attivando importanti neurotrasmettitori può contribuire alla regolazione del tono dell’umore che spesso è compromesso nell’ambito di patologie croniche dolorose.