I vaccini per gli adulti

Io ti proteggo, Io mi vaccino

 

Oltre a proteggere da gravi patologie, le vaccinazioni riducono la circolazione del virus e in questo modo proteggono chi è più fragile. Per questo motivo il Servizio sanitario regionale assicura le vaccinazioni e organizza programmi di vaccinazione anche per gli adulti.

Vaccinazioni per adulti: gli ambulatori di Igiene Pubblica (dove fare il vaccino)

La vaccinazione contro l'influenza

La vaccinazione è rivolta gratuitamente a specifici gruppi di persone che devono essere protette dalla malattia e dalle sue complicanze: gli anziani, gli adulti e i bambini affetti da patologie croniche, le donne in gravidanza, in quanto più esposte a pos­sibili complicanze e quindi a rischi gravi per la salute; gli operatori sanitari e sociosanitari per il contatto quotidiano che hanno con gli ammalati; gli addetti ai servizi di pubblica utilità per evitare, in caso di malattia, di mettere in crisi servizi essenziali.

La vaccinazione è eseguita da medici e pediatri di famiglia e dai servizi vaccinali dell'Aziende USL di Bologna.

Vaccinazioni per le persone di ogni età

Alle persone di ogni età vengono offerti i richiami per tetano e difterite. A partire dal 2017 viene proposta la vaccinazione trivalente DTPa che comprende anche la vaccinazione contro la pertosse.

La vaccinazione contro la pertosse viene proposta anche alle donne all'ultimo trimestre di gravidanza e ai loro famigliari, in particolare a chi si occuperà, insieme alla mamma, del neonato

I vaccini per chi ha 65 anni e oltre

Viene offerta la vaccinazione contro l'influenza e contro il pneumococco. La vaccinazione contro il pneumococco è stata offerta dall'Azienda Usl con la campagna antinfluenzale 2017-2018.

A partire dal 2018 ai sessantacinquenni (nati nel 1953) verrà offerto gratuitamente anche il vaccino contro l'Herpes Zoster.

Persone prive di milza o che hanno la milza che non funziona

Vengono offerte le vaccinazioni contro il meningococco, pneumococco e emofilo.

Persone con difese immunitarie indebolite e/o chi presta loro assistenza

Alcune persone hanno minori difese immunitarie, ad esempio nel caso di cure prolungate con alte dosi di cortisone o con farmaci antitumorali, nei casi di leucemie, infezione da HIV, deficit immunitari congeniti, trapianto di organo.
In questi casi sono indicate vaccinazioni diverse a seconda del tipo di immunodepressione e dell’età. In generale, sono raccomandate le vaccinazioni contro: influenza, pneumococco, meningococco, emofilo, varicella (controindicata in alcuni casi).

Operatori sanitari e socio-assistenziali

Le vaccinazioni offerte sono contro epatite B, influenza, morbillo-parotite-rosolia, varicella per chi non ha contratto in precedenza la malattia.
Altre vaccinazioni sono previste in particolari situazioni di lavoro degli operatori (per esempio, antimeningococco, epatite A).

Lavoratori

Secondo la normativa italiana, il datore di lavoro ha l’obbligo di adottare misure protettive particolari per i lavoratori che, anche per motivi sanitari individuali, hanno bisogno di misure speciali di protezione (per esempio, la vaccinazione contro una dato agente patogeno presente nella lavorazione).

La vaccinazione antitetanica è obbligatoria per alcune categorie di lavoratori: metalmeccanici, metallurgici, addetti all'edilizia, stradini, cantonieri, addetti alla nettezza urbana, addetti all'allevamento di bestiame devono sottoporsi, per legge, alla vaccinazione antitetanica.

La vaccinazione antitetanica obbligatoria per lavoratori è prenotabile a CUP.  Gli ambulatori di Igiene Pubblica dove è possibile essere vaccinati sono elencati a questo link

E' offerta la vaccinazione contro l'epatite b agli operatori impegnati nella sanità e socio-assistenziali, alle persone che per motivi di lavoro si recano in aree geografiche ad alta diffusione del virus HBV, al personale delle forze dell'ordine, dei vigili del fuoco, agli agenti di custodia, alla polizia municipale, agli addetti allo smaltimento dei rifiuti.

Persone a rischio di shock anafilattico

La persona a rischio di shock anafilattico per punture di alcuni insetti (imenotteri) può ricevere gratuitamente dalla propria Azienda Usl lo specifico vaccino desensibilizzante. Occorre, tuttavia, un accertamento medico che ne certifichi la necessità.
Per sapere come poter avere il vaccino clicca qui

Elenco dei vaccini

I vaccini somministrati a bambini e adulti nelle aziende USL della Regione Emilia-Romagna, in quanto aggiudicatari della gara regionale sono i seguenti:

Bexsero, Boostrix, Cervarix, Diftavax, Diftetall, Gardasil, Hbvaxpro, Hiberix, Imovax Polio, Imovax Tetano, Infanrix, Infanrix Hexa, Menveo, MMRvaxpro, Nimenrix, Pentavac, Polio Infanrix, Polioboostrix, Prevenar 13, Priorix Tetra, Revaxis, Rotarix, Tetravac, Tetraxim, Vaqta, Varilrix.

Le schede tecniche sono facilmente consultabili sul sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco

Ambulatori di Igiene Pubblica (dove fare il vaccino)