Abbracciamo la prevenzione alla Casa della Salute

Il 10 ottobre una giornata intera dedicata alla prevenzione nella Casa della Salute. Visite, esami, approfondimenti, incontri con i professionisti e le associazioni del territorio. Al pomeriggio una tavola rotonda sullo screening del tumore del colon retto con Stefano Bonaccini, Governatore della Regione Emilia Romagna

In occasione dell’Ottobre Rosa, mese della prevenzione, presso la Casa della Salute interaziendale Pieve di Cento-Cento, il prossimo 10 ottobre, si svolgerà l’evento “ABBRACCIAMO LA PREVENZIONE”.

L’iniziativa promossa dall’Associazione Dipetto si articola in differenti proposte che si sostanziano in una giornata di apertura della Casa della Salute ai cittadini (Open Day) che a partire dalle ore 10 e fino alle ore 17  prevede iniziative riferite alla  prevenzione e ai corretti stili di vita, offerte da professionisti e operatori delle Aziende USL di Bologna e di Ferrara, con la collaborazione degli studenti del corso di laurea in Infermieristica dell’Università degli Studi di Ferrara.

Dalle ore 10 alle ore 17, sarà quindi possibile partecipare ad iniziative di prevenzione gratis e senza prenotazione. Tutti i professionisti, associazioni, istituzioni e cittadini, si uniscono in comunità per un obiettivo comune.

Sarà infatti possibile fare valutare dai medici della Maxillo Facciale dell’Ospedale Bellaria nei, cisti e malformazioni del viso e del cavo orale. E ancoraeseguire i test per l’HIV in maniera rapida e anonima e i test rapidi delle urine per la prevenzione delle malattie al rene e con gli operatori del Centro Screening controllare l’appuntamento del proprio percorso di screening ed eventualmente fissarne di nuovi.
Grazie alla collaborazione con Lepida sarà possibile attivare lo SPID per accedere al proprio Fascicolo Sanitario Elettronico e a tutti i servizi online della pubblica amministrazione.

Nel pieno spirito della medicina di iniziativa che caratterizza la Casa della Salute in occasione dell’Open Day sono state invitate, con una lettera personale a firma del Direttore Sanitario dell’AUSL di Bologna, del Distretto, 62 ragazze di 25 anni residenti nei comuni di Pieve di Cento, Castello D’Argile e Argelato (Comuni afferenti alla Casa della Salute) non ancora vaccinate contro il papilloma virus ad eseguire la vaccinazione. Per loro sarà allestito un ambulatorio dedicato. Le ragazze potranno anche eseguire il pap test ed entrare di fatto nel programma di screening per la prevenzione del tumore della cervice uterina.  

Durante la giornata gli infermieri forniranno a chi lo vorrà il Passaporto della Salute che contiene il calcolo dell’Indice di Massa Corporea, pressione arteriosa, frequenza cardiaca, peso, saturazione. Se fosse necessario le dietiste sono a disposizione per un colloquio.

Gli ortottisti dell’Ospedale Maggiore eseguiranno gli esami per la prevenzione dell’occhio pigro nei bambini, gli operatori del 118 mostreranno e insegneranno le manovre salvavita. Le donne operate al seno con sindrome climaterica potranno informarsi su come intervenire anche con l’agopuntura.

Sarà anche l'occasione per parlare con gli esperti del Dipartimento Sanità Pubblica degli effetti dell’ambiente sulla salute, di Sicurezza in casa e sulla strada e per informarsi sulla corretta alimentazione prima, durante e dopo la chemioterapia.
L'evento si concluderà nel pomeriggio alle  ore 17 con una tavola rotonda, organizzata dall’Associazione Dipetto, interamente dedicata al percorso di screening del tumore del colon retto. Oltre ai professionisti della sanità parteciperanno Luca Borsari e Fabrizio Toselli Sindaci di Pieve di Cento e di Cento, Stefano Bonaccini, Governatore della Regione Emilia-Romagna e i Direttori Generali delle due AUSL.

La giornata è resa possibile grazie alla collaborazione degli studenti del corso di laurea in Infermieristica dell’Università degli Studi di Ferrara e al coinvolgimento delle associazioni che sul territorio si occupano di salute e che saranno disponibili per tutta la giornata a fornire informazioni sul loro lavoro: Dipetto, Fondazione ANT, Associazione Nazionale Trapiantati di Rene, Olitango, AUSER e AVIS.

In allegato il programma dettagliato dell’iniziativa.

Link

File allegati