La Casa della Salute va alla Festa dei Sapori di Crevalcore

Domenica 18 Novembre 2018, per l'intera giornata, gli Operatori dell'Azienda USL di Bologna saranno a disposizione dei Cittadini alla tradizionale Festa dei Sapori organizzata a Crevalcore

Presenti con il gazebo della Casa della Salute delle Terre d’Acqua,  domenica 18 novembre, gli operatori dell'Azienda USL di Bologna saranno a disposizione dei cittadini alla tradizionale Festa dei Sapori a Crevalcore.

Per tutta la giornata gli infermieri daranno informazioni di salute, misureranno la pressione, il peso,  la circonferenza vita. Sarà possibile ottenere il “passaporto di salute”, che riporta lo stato di salute e orienta, se necessario, per migliorarlo. Verrà monitorato, anche, il livello di monossido di carbonio presente nei polmoni, per valutare il grado di dipendenza da nicotina e promuovere le iscrizioni ai corso antifumo.

Presso lo stand, inoltre, saranno a disposizione per rispondere alle richieste sanitarie dei cittadini un cardiologo, un medico di famiglia, un pediatra, una diabetologa e un neurologo dell’Istituto delle Scienze Neurologiche di Bologna - ISNB -  per chiarire qualsiasi dubbio riguardo a tremori, perdita di memoria, disturbi dell’equilibrio, mal di testa, disturbi del sonno.
Durante la fiera gli operatori sanitari promuoveranno il Fascicolo Sanitario Elettronico, spiegandone vantaggi e opportunità. A chi attiverà il Fascicolo il dono simbolico di un frutto, a simboleggiare l’importanza dei corretti e sani stili di vita per guadagnare in salute. 

Lo stand vuole trasmettere i valori del modello della Casa della Salute, ovvero la valorizzazione della comunità locale, l’integrazione delle politiche per la salute con il coinvolgimento attivo degli operatori sociosanitari.
La Casa della Salute è il nodo centrale di una rete integrata e omogenea di presidi e di servizi dove si stabiliscono interdipendenze, si sviluppano sinergie, si realizza la piena responsabilizzazione degli operatori sanitarie e dei cittadini. Un sistema in rete che consente di intercettare le richieste socio-assistenziali dei cittadini e di soddisfarle in modo appropriato, attraverso percorsi multidisciplinari e multi professionali.